Siamo esseri imperfetti, ecco perché “Tristi”.

Svegliarsi la mattina, le lenzuola coprono il corpo e gli occhi infastiditi dai raggi del sole che penetrano dalle fessure delle tapparelle e pensare:

Oggi è un altro giorno, si ricomincia da capo.

Ancora una volta, il sole ha lasciato il posto alla luna e il cielo si è imbrunito, la stanchezza pervade ogni muscolo e pensare:

Domani è un altro giorno, si ricomincia da capo.

E via dicendo, il lavoro, l’amore, la famiglia, lo studio, e tutti i mille pensieri che sbattono tra  di loro alla ricerca di una soluzione efficace, un qualcosa che permetta una risposta a tutte le proprie domande.

Il lavoro c’è, in famiglia problemi. Risolta la famiglia siamo obbligati per natura a ricercare una figura  che ci completi, una persona che ci capisca, che ci regali ogni giorno del bene. Superato l’amore, i soldi non sono mai abbastanza. E voltiamo pagina, ancora piccoli problemi nascono come funghi in una distesa di prato verde. C’è sempre, quella piccola cosa, quel piccolo pensiero che ogni mattina e ogni notte appare nella nostra mente. Tutto va bene, si è soddisfatti di qualsiasi cosa si ha accanto ma c’è un desiderio, un desiderio senza nome.

Perché l’uomo è imperfetto, creato imperfetto volgerà ogni azione lasciando un posto alla tristezza e alla malinconia.

Cerchiamo quel desiderio nel desiderio;

la nostalgia di qualcosa che non abbiamo mai posseduto o vissuto;

E ci  sentiamo incompleti.

E’ una superstrada verso un orizzonte luminoso, una camminata faticosa che ci fa sudare e ci fa cadere; ci fa rialzare con più forza e ci fa combattere. La vita è una superstrada, la fine non sappiamo come sia fatta, e ogni passo ci fa avvicinare, ogni chilometro percorso ci fa annusare il profumo di quella vittoria, della soddisfazione di possedere finalmente quel desiderio.

Quel desiderio che nella nostra anima conosciamo bene,
ma non sappiamo come sia fatto.

E’ buffo, quasi bizzarro, sentire mancanza di realtà che non abbiamo mai consumato.  

Sehnsucht.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *